Communication Training e Communication Skills

Articolo tradotto da dott. Marco Recalenda, corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Strategica, estratto con il consenso dell’autore dal sito “Intercultural Negotiation“, testo originale: Communication Training and Communication Skills, scritto da dott. Daniele Trevisani.

Nell’articolo seguente continuerò a delineare le caratteristiche basilari del metodo aziendale ALM, illustrando le più importanti tecniche di communication training e communication skills che ogni negoziatore acquisirebbe con esso.

Allenamenti e simulazioni di comunicazione sono essenziali per aiutarci a passare dalla teoria alla pratica. Nel communication training del metodo ALM:

  1. Ricorriamo ad una formazione attiva, prestando particolare attenzione all’assimilazione sperimentale e alla partecipazione attiva; momenti di riflessione concettuale e teorica sono inutili se non sperimentati concretamente.
  2. La teoria è connessa agli schemi cognitivi personali: il nostro obiettivo è di introdurre nuovi concetti e abilità e di modificare i sistemi di credo sottostanti. Una pura espressione accademica concettuale potrebbe non essere abbastanza per generare un cambiamento nelle persone;
  3. Vi è una transizione da schemi cognitivi a schemi comportamentali e linguistici: ognuno di noi deve essere pronto nell’utilizzo di concetti, credi e attitudini, attivandoli senza il ricorso alla memoria e evitando, dunque, lunghe elaborazioni cognitive. Così come il calciatore non necessita di pensare a come si muove il femore per tirare un calcio di rigore, il negoziatore deve sviluppare automatismi comunicativi connessi a un know-how comunicativo interiore.

Pertanto, il successo della comunicazione è positivamente legato a:

  • il repertorio comunicativo disponibile: ampiezza e varietà delle risposte comportamentali e comunicative, ampiezza e varietà del repertorio stilistico;
  • il grado di “leggibilità” (facile accessibilità) con il quale abilità comunicative e movimenti relazionali possono essere utilizzate. In questo modo diventano schemi motori e linguistici pronti per l’attivazione e non semplici tracce mentali da essere rielaborate quando necessario.

L’obiettivo finale di questo metodo è di ottenere un alto livello di preparazione in comunicazione, che può aiutare il negoziatore ad essere pronto a negoziare nel corso della maggior parte delle situazioni di negoziazione che potrebbero verificarsi.

Il communication training si divide in due aree:

  • competenza trasversale: l’area basilare (livello base) dove le principali competenze necessarie in ogni negoziazione sono esaminate, e
  • competenza situazionale, nella quale le necessità di contesti individuali e i bisogni di interlocutori specifici sono analizzati.

Il successo della comunicazione interculturale dipende da due tipologie di communication skills:

  • La prima tipologia è trasversale alle culture e consiste di regole generali di comunicazione effettiva che si applica in qualsiasi contesto culturale e rappresenta la competenza comunicativa basilare (ground-level expertise);
  • La seconda tipologia è più specifica e concerne il target culturale e situazionale. In effetti vi è un’analisi dei tratti culturali e le strategie di comunicazione sono orientate alla cultura con la quale uno deve interagire.

Le principali abilità di comunicazione interpersonale interessate (ground-level expertise) sono: 

  • code switching: abilità di cambiare codici, stili e registri linguistici;
  • topic shifting: abilità di gestire il cambio di argomento e una conversazione ri-centrata;
  • turn taking: abilità di gestire turni conversazionali;
  • self-monitoring: abilità di auto-analisi;
  • others-monitoring: abilità di analizzare e decifrare le fasi dell’interlocutore di qualcuno;
  • empathy: abilità di comprendere il punto di vista altrui e di vedere il mondo dall’interno del loro sistema valoriale;
  • verbal linguistic competence: abilità di utilizzare il linguaggio, scegliendo correttamente parole e repertori;
  • paralinguistic competence: abilità di utilizzare gli elementi non-verbali del discorso, pause, toni, accenti, sottolineature, enfasi;
  • kinesics competence: abilità di comunicare attraverso i movimenti del corpo (body language);
  • proxemic competence: abilità di comunicare attraverso la gestione dello spazio e le distanze personali;
  • socio-enviromental competence: abilità di interpretare e comprendere “cosa sta succedendo qui”, in relazione al quadro che emerge nell’interazione.

Al fine di lavorare su queste abilità, è necessario applicare tecniche di formazione attiva. Una pubblicazione speciale sul metodo ALM è dedicata a questo tema.

Le tecniche di formazione attiva consistono principalmente su azioni, sperimentazioni e ricerche comportamentali, inclusi elementi come:

  • role playing;
  • tecniche di respirazione e uso della voce;
  • tecniche utilizzate per sbloccare repertori conversazionali;
  • uso dello spazio scenico e body language;
  • simulazioni e giochi d’affari;
  • improvvisazione teatrale e di negoziazione;
  • analisi della struttura drammatica del testo, analisi di incidenti critici e psicodrammi;
  • costruzione del personaggio e giochi relazionali.

Continua…

Fonte: Articolo tradotto da dott. Marco Recalenda, corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Strategica, estratto con il consenso dell’autore dal sito “Intercultural Negotiation“, testo originale: Communication Training and Communication Skills, scritto da dott. Daniele Trevisani.

Ulteriori materiali online in questi siti:
Sito Studio Trevisani Formazione Coaching Consulenza (Italian & English)
Sito Daniele Trevisani (Italian)
Website Dr. Daniele Trevisani (English)
Comunicazione Aziendale
Comunicazione Interculturale
Medialab Research
Intercultural Negotiation (English)
Operational Negotiation (English)
Linkedin Profile Dr. Daniele Trevisani
Ulteriori ricerche online disponibili
Pubblicazioni e libri dott. Daniele Trevisani (Books published)
Rivista online gratuita di Comunicazione, Potenziale Umano e Management
Iscrizione gratuita al Blog Studiotrevisani.it tramite Email
Canale YouTube
Sito istituzionale CIELS: https://www.ciels.it/

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s